martedì 27 giugno 2017

'Linux' da oggi é il sistema operativo della nostra Associazione. Grazie al nostro 'Bob' e... al Pinguino!


Alle 'finestre' a pagamento abbiamo scelto la 'gratuità' del Pinguino!

Grazie 'Bob!'

(by Nicola)

PEAR Molise. Oggi al secondo punto all'odg in Consiglio regionale. Noi saremo presenti e invitiamo tutte le Associazioni e Comitati a partecipare


Dopo la conferenza stampa tenutasi ieri presso il castello Monforte, durante la quale sono state illustrate le 'debolezze' del Piano energetico e ambientale regionale, oggi saremo di nuovo in Regione per ribadire ancora una volta che la nostra terra non può continuare ad essere vessata per gli interessi di pochi.

TGR Molise
(da 03:18 a 05:39)  

(by Nicola)

Persone con ridotta mobilità

Il 23 giugno, presso il palazzo della Giunta regionale, i vertici della regione Molise hanno incontrato le famiglie dei disabili e le associazioni confluite in "Uguali" - il Comitato di lotta per i diritti dei disabili - Comitato del quale la nostra  Associazione é parte integrante. 
L'Assessore Facciolla si è impegnato a trovare i fondi da mettere a disposizione subito per i Care giver, penalizzati dalla programmazione regionale del fondo per la non autosufficienza. 
Interventi:

Nicola Lanza
https://www.facebook.com/marco.sallusti.9/videos/1382918251784907/

Emilio Izzo
https://www.facebook.com/marco.sallusti.9/videos/1382998125110253/

(by Nicola)

giovedì 8 giugno 2017

Il Sistema Operativo della nostra Associazione passa a 'Linux.' Il blog sarà di nuovo attivo da sabato 1 luglio


L'Osservatorio Molisano sulla Legalità cambia sistema operativo e passa a 'Linux!'
La procedura richiederà alcuni giorni, pertanto il nostro blog 'andrà in vacanza' per ritornare attivo sabato primo luglio. 
Grazie per averci seguiti in tanti e buone vacanze. Anche dal 'Pinguino!

Segreteria OML

(by Nicola)

Pali eolici al confine con il Molise? NO. La decisione del TAR Campania e l'impegno della nostra Associazione


Come noto l'OML é parte integrante della 'Rete dei Comitati di Tutela Ambientale' con sede presso la 'Comunità Montana' Titerno-Alto Tammaro, nata lo scorso anno per dire NO alla realizzazione di 'parchi eolici' nel Sannio.
Bene, con sentenza n. 03019 pubblicata il 06.06. u.s., il TAR Campania ha annullato la procedura per la realizzazione di impianti eolici al confine con il Molise per mancata convocazione della Regioen Molise alle conferenze di servizi.
Uniti si vince!

(by Nicola)

mercoledì 7 giugno 2017

PEAR Molise. In estrema sintesi cosa abbiamo segnalato




Anche se rinviata al 20 p.v. la discussione del Piano Energetico Ambientale Regionale, la nostra Associazione ha avuto modo di segnalare le seguenti criticità al Piano stesso:

-  anomalie riconducibili alla:
  • più generale problematica del bilancio energetico regionale,
  • non corretta valutazione del rapporto costi/benefici dei sistemi energetici;
  • sottovalutazione degli aspetti di ecosostenibilità;
  • carenza di proposte programmatiche in materia di risparmio energetico, razionalizzazione e pianificazione dei consumi. 

-----------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
(by Ncola) 

Ai Soci dell'OML



Venerdì 9 giugno, ore 10:30, insieme ad altre Associazioni e Comitati, saremo in via Genova (sede Regione Molise) a fianco delle famiglie dei malati e disabili gravi.
Invito i Soci a partecipare.

F.to Il presidente

(by Nicola)

"Quelli delle cause vinte: Manuale di difesa dei beni comuni"


80 storie dell'ambientalista 'Davide' che sconfigge l'inquinatore 'Golia.'
Il manuale di Michele Boato racconta 80 storie in cui i Comitati e delle Associazioni ambientaliste riescono nell'intento, che sembrava impossibile, di impedire enormi disastri, speculazioni ed inquinamenti...

(by Nicola)

Mentacoli

(by Nicola)

lunedì 5 giugno 2017

Il potere 'finanziario' all'attacco dei conti correnti dei contribuenti

 

Dal prossimo primo luglio il pignoramento del conto corrente in presenza di debiti fiscali o cartelle esattoriali, diventerà più facile e veloce...

http://www.studiocataldi.it/articoli/26313-conto-corrente-dal-1176-luglio-il-fisco-pignora-direttamente.asp 

(by Nicola)

VENERDÌ 9 GIUGNO, ANCHE L'OML A FIANCO DEI DISABILI GRAVI E I LORO FAMILIARI PER...




COMUNICATO STAMPA

IZZO E LANZA: RIPARTO DEL FONDO NAZIONALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA. VENERDÌ 9 GIUGNO, NOI, I DISABILI GRAVI, I LORO FAMIGLIARI, SAREMO IN VIA GENOVA PER PROTESTARE E PER CHIEDERE UN INCONTRO RISOLUTIVO ALLA GIUNTA REGIONALE.*

Saremo, con i disabili, con le loro famiglie, venerdì mattina alle ore 10.30 in via Genova a Campobasso (sotto la giunta regionale) per gridare rabbia e per ottenere un incontro. Il Governatore Frattura e l’assessore Facciolla, la Giunta Regionale nella sua interezza, hanno il dovere di farsi trovare e di dare risposte direttamente agli interessati (non a mezzo stampa) in merito al programma regionale che sceglie di impegnare solo il 20% per i caregiver (coloro che si prendono cura) delle somme stanziate dal Ministero del lavoro euro 2.691.00 (Fondo Nazionale per la Non Autosufficienza 2015 – programma 01.06.2016 -31.05.2017). Chiediamo la verifica di spesa delle somme stanziate dal Ministero, chiediamo che per il giorno 9, la giunta regionale del Molise possa indicare, come gli Ambiti Territoriali Sociali si siano attivati nel gestire gli anticipi erogati in servizi per il periodo 2016/2017. Riteniamo che un diverso riparto delle somme stanziate dal Ministero possa meglio tutelare le famiglie e i portatori di disabilità gravi e molto gravi, su questo specifico punto, “programma di spesa giugno 2016 –maggio 2017 e giugno 2017- maggio 2018”, facciamo appello alle istituzioni regionali, il governatore Frattura, al fine di accogliere le richieste di una diversa programmazione di spesa già evidenziate con mozioni consiglieri, petizioni popolari, interrogazioni, atti, comunicati stampa, articoli a mezzo stampa sistematicamente ignorati.
Al fine di garantire la tutela costituzionale del diritto alla salute, così come recita l’articolo 32 della costituzione, un diritto complesso che si esplicita in una situazione di benessere psico-fisico inteso in senso ampio con cui si fa riferimento al bene “salute” che si traduce, anche, nella tutela costituzionale dell’integrità psico-fisica dei disabili gravi e gravissimi , i quali hanno diritto a vivere nella migliore condizione possibile. Chiediamo ai consiglieri regionali, ai sindaci, ai consiglieri comunali, alle associazioni, ai comitati per il NO alla riforma costituzionale, ai forum della sanità e della tutela della salute, ai singoli, di rendersi parte attiva, assicurando la loro presenza Venerdì 9 giugno alle ore 10.30 presso la sede della giunta regionale.
Nella stessa mattinata, conferenza stampa di presentazione del Comitato voluto fortemente dalle famiglie e che prenderà corpo per l’impegno deciso di una madre coraggio.

Campobasso, 5 giugno 2017

Nicola Lanza – Laboratorio Progressista

Emilio Izzo – Isernia Domani

• Il presente comunicato vale anche come comunicazione ai competenti organi di pubblica sicurezza

(by Nicola)

sabato 3 giugno 2017

Il 'Galanti' in concerto

(by Nicola)

SEA



Riceviamo e pubblichiamo
 


Al Comando della Polizia Municipale di CAMPOBASSO 

e p.c. all’Assessore alla Mobilità e Polizia Locale
       del Comune di Campobasso
                                                                                                         
Il sottoscritto ........................., nato a ........... (CB) il ..............., residente in Campobasso, via ................................., n. ...., tel. ...............,

 espone quanto segue

Ormai da diversi anni la SEA, Servizi e Ambiente SpA di Campobasso, effettua le operazioni di pulizia vicoli nel centro storico di Campobasso, adottando mezzi ed attrezzature (autospazzatrici e lance soffiatrici, entrambi con motore a scoppio) che producono rumori improvvisi, assordanti ed insopportabili, oltre ad alzare polvere e pulviscolo dannosi alla salute, alle prime ore del mattino (ore 4,30 – 5,00 – 5,30 – 6,00 -6,30), provocando il brusco, violento, traumatico risveglio dei cittadini. Nel caso di specie, essendo cardiopatico, infartuato, con seria patologia a carico delle coronarie (3 bypass nel 2010), tutto ciò comporta  aumento della pressione arteriosa con tachicardia e sudore algido, mettendo a grave rischio l’incolumità. Aggiunge che nel corso degli anni, oltre a tante segnalazioni ad istituzioni e figure responsabili della SEA, peraltro riscontrando un totale disinteresse alla questione, ha esposto denuncia presso il Comando CC di Campobasso, alla quale è seguita l’archiviazione del magistrato, avendo acquisito elementi dalla stessa SEA che hanno depistato l’oggetto del contendere. Precisa che alla prima, spontanea osservazione riguardante l’obbligatorietà degli orari notturni, la SEA risulta in contraddizione e quindi in totale malafede, in quanto laddove lo scrivente ha chiesto l’intervento della Forza Pubblica, per i successivi, ma purtroppo pochi giorni, ha operato alle ore 8,00, dimostrando che è possibile regolamentare gli orari in maniera più consona. Infine, allargando lo spettro sulla qualità della vita, oltreché alla salute e l’equilibrio psicofisico delle persone, invita a considerare la posizione di quanti svolgono attività lavorative basate sull’efficienza e l’equilibrio nervoso e mentale (dal carpentiere al chirurgo), per non parlare di malati, bambini, anziani, ecc. Per i motivi di cui sopra, Il presente esposto ha lo scopo di porre all’attenzione di questo Comando della Polizia Comunale di Campobasso.  Accadimenti che riguardano vicende personali, affinché vengano effettuate le opportune indagini e valutare la sussistenza di eventuali profili di rilevanza penale di specifici fatti dedotti. Per quanto sopra esposto e motivato il sottoscritto.........., come sopra identificato, chiede che detto Comando adito, voglia disporre gli opportuni accertamenti in ordine ai fatti esposti in narrativa, valutando gli eventuali profili di illiceità penale degli stessi e, nel caso, individuare i possibili responsabili e procedere nei loro confronti. Formula altresì denuncia-querela qualora dagli accertamenti emergessero fatti di reato procedibili a querela di parte. Chiede infine di essere avvisato ex art. 406 c.p.p. in caso di richiesta di proroga delle indagini preliminari ed ex art. 408 c.p.p. in caso di richiesta di archiviazione.

Deferenti Ossequi.

Campobasso, lì 2 giugno 2017

Lettera firmata

(by Nicola)