sabato 31 dicembre 2016

DEPOSITATO IL RICORSO CONTRO IL DECRETO SBLOCCA ITALIA IL 22 DICEMBRE PRESSO IL TAR LAZIO

LA NOSTRA ULTIMA BATTAGLIA DEL 2016 ... SARA' ANCHE LA PRIMA DEL 2017. CI AUGURIAMO QUINDI UN OTTIMO 2017 A TUTTI
DEPOSITATO IL RICORSO CONTRO IL DECRETO SBLOCCA ITALIA IL 22 DICEMBRE PRESSO IL TAR LAZIO DAL NOSTRO MOVIMENTO INSIEME ALL'ASSOCIAZIONE V.A.S. ONLUS
RINGRAZIAMO PER IL SOSTEGNO ECONOMICO AD OGGI:
- l'Ass.ne Zero Waste Lazio RM
- l'Ass.ne Zero Waste Sardegna NU
- l'Ass.ne Osservatorio Molisano Legalità CB
- il Coordinamento comitati ambientalisti Lombardia CR
- la Rete dei Cittadini di Aprilia LT
- l'Ass.ne Viviamo Vitinia di Roma RM
- l'Ass.ne Sanremo Attiva IM
- la Rete per la Tutela della Valle del Sacco RM-FR
- il Coordinamento Regionale Umbria verso Rifiuti Zero PG
- il Comitato No Inceneritori Val di Sangro CH,
- il Gruppo Ambientalista Amica Terra TV,
- il Comitato per la chiusura inceneritore di Montale PT,
- l'Ass.ne Ambasciata dei diritti delle Marche AN
- l'Ass.ne Movimento Volontariato Italiano Lazio RM,
- il Comitato Diritto alla salute di Lavello PZ,
- l'Ass.ne Alto Vicentino Ricicla VI,
- la Rete Valdisieve di FI,
- l'Ass.ne Rifiuti Zero Sicilia PA,
- il Comitato No Inceneritore MT,
- il Coordinamento comitati della provincia di GR,
- il Gruppo Misto alla Camera XVII Legislatura - Sinistra Italiana
- singoli attivisti da varie regioni italiane.


Massimo Piras

(by Nicola)

L'Augurio é nel titolo

(by Nicola)

mercoledì 28 dicembre 2016

"Er Monnezza"

Riceviamo e pubblichiamo


Egr. Assessore Ramundo, 

ho avuto occasione di segnalarLe l'annoso e insoluto problema di"DISTURBO NOTTURNO ALLA QUIETE PUBBLICA NEL CENTRO STORICO" (il disturbo della quiete pubblica -art. 659 c.p.- è reato di pericolo concreto – Cass. Pen. 40329/2014 Cassazione Penale, Sez. III, 30 settembre 2014 (ud. 22 maggio 2014), n. 40329 Presidente Fiale, Relatore Gentili, P.G. Delehaye), arrecato da SEA con mezzi e personale per la "pulizia" dei vicoli del centro storico (in particolare S. Antonio Abate) dalle ore quattro alle ore cinque del mattino.
Ebbene, nonostante le Sue assicurazioni ad oggi. nulla è cambiato e tutto fa presagire all'indifferenza assoluta, come peraltro è avvenuto finora. Tutto ciò calpestando i diritti di centinaia di famiglie, migliaia di persone, tra cui bambini, anziani, malati, soggetti che svolgono lavori impegnativi, che richiedono efficienza ed equilibrio psicofisico. 
Il timore è che anche Ella, come del resto l'amministrazione comunale tutta (con il sindaco in testa) faccia demagogia e non voglia o non possa intervenire  (veda la sicurezza delle scuole, le imbrattature  dei muri, la  presenza di topi e piccioni, la sozzura nei vicoli e per le strade, lo smog e l'inquinamento urbano,il traffico ed i parcheggi selvaggi, l'assenza di vigilanza, specialmente notturna, ecc) . 
Per ciò che mi riguarda, in mancanza di Suoi precisi impegni, mi rivolgerò nuovamente alle Autorità, al fine di vedere riconosciuti tali diritti.
Per quanto sopra spero mi dia pronto riscontro, data la situazione intollerabile ed insostenibile.

Distinti saluti.

Lettera firmata


(by Nicola)

martedì 27 dicembre 2016

AUGURI... SCOMODI


"...Dio che diventa uomo vi faccia sentire dei vermi ogni volta che la vostra carriera diventa idolo della vostra vita, il sorpasso, il progetto dei vostri giorni, la schiena del prossimo, strumento delle vostre scalate.
...Gli angeli che annunciano la pace portino ancora guerra alla vostra sonnolenta tranquillità  incapace di vedere che poco più lontano di una spanna, con l’aggravante del vostro complice silenzio, si consumano ingiustizie, si sfratta la gente, si fabbricano armi, si militarizza la terra degli umili, si condannano popoli allo sterminio della fame.
I Poveri che accorrono alla grotta, mentre i potenti tramano nell’oscurità  e la città  dorme nell’indifferenza, vi facciano capire che, se anche voi volete vedere “una gran luce” dovete partire dagli ultimi.
...Buon Natale! Sul nostro vecchio mondo che muore, nasca la speranza."

Don Tonino Bello 

(by Nicola)

lunedì 26 dicembre 2016

Il 'Partigiano della Natura'

27, 28, 29 dicembre 2016
Arci Rosa Luxemburg, via San Sebastiano 18, Galatone (Le)


Tre giorni per ricordare la figura di Tonino Baldari, artista, attivista e partigiano, a Galatone (Le), presso l’Arci Rosa Luxemburg, il 27, 28 e 29 dicembre. Un'iniziativa che, attraverso l’esposizione dei suoi quadri, i filmati dei suoi interventi, e le testimonianze dei suoi amici, vuole raccontare il sogno di un salentino, ribattezzato il "Partigiano della Natura". Tonino era un uomo appassionato, sempre in prima linea per difendere la natura e la bellezza. Artista galatinese che ha saputo reinterpretare il mito della taranta e scultore di nuvole, come amava ripetere, perché ha usato le mani per scolpire un cielo tutto proprio e bellissimo. Gli amici lo ricorderanno con testimonianze vive, mentre ogni serata sarà dedicata ad un aspetto più caratteristico dell’artista. Il giorno dell’inaugurazione, il 27 dicembre alle ore 18, si parlerà dei suoi quadri, con la presenza di un critico d’arte e di esponenti dell’arte figurativa salentina, seguirà un rinfresco per i partecipanti. Il secondo giorno, il 28 dicembre alle ore 20, si aprirà una tavola rotonda, con tutti gli amici del Forum Ambiente e Salute e gli attivisti salentini. Sarà una serata ricca di aneddoti e testimonianze. L’ultimo giorno, il 29 dicembre alle ore 20, si celebrerà la vocazione politica e partigiana di Tonino Baldari, nipote di un partigiano, e attento ricercatore delle testimonianze di resistenza nel Salento.


(by Nicola)

mercoledì 21 dicembre 2016

Nuovo movimento 'politico' in Molise


"Viaggiatori anomali in territori mistici... di più. 
Siguimmo per istinto le scie delle comete di un altro sistema solare. 
No time, no space, another race of vibrations"

(by Nicola)

martedì 20 dicembre 2016

"Grazie a quanti mi hanno manifestato affetto e amicizia!"


Cari tutti,

il 14 u.s. ho 'voluto' sottopormi a un intervento chirurgico finalizzato a risolvere un problema congenito al piede sinistro (V. foto).
Mi scuso per gli 8 gg. di 'vacatio'... dal blog. Ubi maior...
Ho dato la notizia a intervento avvenuto in quanto convinto che 'il dolore' debba essere vissuto in proprio e 'la Gioia'... condivisa!
Sarà il Natale più bello della mia (nuova) vita!
Il periodo di recupero sarà lungo ma poco importa.
Auguro a ciascuno di voi ogni bene, un sereno Natale e un ottimo 2017.

Con affetto.
Nicola

(by Nicola)

lunedì 12 dicembre 2016

'Mal da Tratturo' III parte

(by Nicola)

Comunicato stampa







LO STUDIO E' UN DIRITTO, NON UN PRIVILEGIO!!



Dalla recente pubblicazione relativa alla graduatoria dei

beneficiari delle borse di studio degli studenti Unimol emerge

che più del 18% degli aventi diritto non percepirà il sussidio


economico. In particolare, 126 studenti su 682 aventi diritto


risultano idonei non beneficiari. In pratica tali studenti, pur


essendo idonei in base a requisiti di reddito e di merito, non


percepiranno la borsa a causa dell'inadeguato finanziamento


all'ESU (Ente per il diritto allo studio universitario) da parte


della Regione Molise. Continuiamo a constatare che la tutela del


diritto allo studio, nonostante la recente approvazione della


relativa nuova legge regionale, è condizionata da un


insufficienza di fondi che, unitamente al disinteresse di


Consiglio regionale e Giunta Frattura, determina forti disagi e


difficoltà a studenti cui la collettività ha invece il dovere di


garantire la possibilità di iniziare e completare il proprio


percorso accademico. Sia l’allora governo regionale Iorio che


l’attuale Frattura non hanno investito nella formazione degli


studenti bravi e meritevoli ma privi di mezzi, pertanto è


evidente la scarsa sensibilità al tema. Nonostante l'allora


governo Monti abbia raddoppiato la tassa regionale per il diritto


allo studio, che tutti gli studenti pagano al momento


dell'iscrizione, la copertura delle borse è ancora gravemente


insufficiente. Inoltre, i nuovi criteri per la determinazione


dell'ISEE, introdotti dal governo Renzi, hanno ridotto il numero


degli studenti aventi diritto al sussidio. Infatti si è passati


dai 949 idonei dell'anno accademico 2013-2014 ai 682 del 2016-




2017, con una riduzione quindi del 28%. La pervasiva logica


neoliberista di riduzione della spesa pubblica, cui si informa la


politica nazionale e locale, si riflette dunque inevitabilmente


sulla mancata tutela di quei diritti sociali che invece sono


pienamente garantiti dalla Costituzione repubblicana, compreso il


diritto allo studio. Noi di Rifondazione Comunista chiediamo a


gran voce la copertura totale delle borse di studio degli


studenti Unimol, nel pieno rispetto dell'art. 34 della


Costituzione, il quale stabilisce che i capaci e meritevoli,


anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più


alti degli studi.





Partito della Rifondazione Comunista Molise



(by Nicola)

mercoledì 7 dicembre 2016

INCONTRO CON DAVIDE PATI – Segreteria Nazionale di LIBERA



Cari amici, soci e referenti di Associazioni,

sabato 10 dicembre prossimo, dalle ore 15:30 alle ore 18:00, presso l’Università della Terza Età e del Tempo Libero in via Milano n. 2 a Campobasso, è in programma un incontro con Davide Pati della Segreteria Nazionale di LIBERA, nonché responsabile legale della stessa.
La presenza di Davide Pati è in duplice veste: la prima istituzionale (in mattinata ci saranno incontri con il Sindaco di Campobasso, gli assessori de Capoa Adele Emma e Salvatore Alessandra; con il Vescovo Padre Giancarlo Bregantini) e la seconda è un incontro/confronto di riflessione con noi tutti. Noi ci auguriamo che l'incontro sia partecipato, in quanto verranno focalizzati gli argomenti di maggiore interesse e criticità del nostro territorio; inoltre, dall'incontro scaturiranno idee utili al percorso di LIBERA per l'immediato futuro.
Sono sicuro che prenderete parte all'incontro, che sarà anche l’occasione di scambio degli auguri per le prossime festività natalizie.
Ringraziandovi, vi saluto con affetto

Franco Novelli
 
(by Nicola)

domenica 4 dicembre 2016

NO fumi nel Salento



Soleto, Galatina, Sogliano cavour, Zollino, Sternatia, Cutrofiano e San Donato di Lecce sono realtà colpite da una fortissima pressione industriale produttrice di altissime emissioni inquinanti insalubri emesse da cave, bitumifici, fonderie, zincherie, discariche, biostabilizzatori e impianti di CDR, etc. emissioni d'impianti che si ripercuotono sull'ambiente e, soprattutto, sulla perdita di Salute tra i cittadini. Tale condizione di malessere diffuso e crescente tra le popolazioni è riscontrata tragicamente con l'insorgenza di malattie degenerative gravissime e non di rado letali. Realtà sanitaria drammatica da emergenza è riconfermata dai recenti dati epidemiologici resi pubblici dalla ASL di Lecce tramite il suo centro studi epidemiologici CSA che, nel ultimo report epidemiologico, fa sapere che il grado di rischio di malattie oncogene e degenerative per la provincia di Lecce è di 1 cittadino su 4. Proprio in questi giorni si è svolto il primo incontro presso la Provincia di Lecce della Conferenza dei Servizi per il rinnovo dell'AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) richiesto dal mega-cementificio Colacem di Galatina per l'innalzamento di altri 10 metri (!) della mastodontica ciminiera per giungere la quota di ben 100 metri. Un opificio insalubre che opera da oltre 60 anni (!) consumando suolo e preziosa terra al ritmo attuale di 500 tonnellate giorno (nel 2015 produsse oltre 700.000 tonnellate di cemento) e emettendo fumi e sostanze industriali nocive da ben 48 punti di emissione queste in aggiunta ai fumi scaricati nell'ambiente dalla mega ciminiera che opera 24 ore su 24 ogni giorno; un mega impianto industriale che possiede un carbonile all'aperto addirittura di quasi 1 ettaro e mezzo dove è depositata una montagna di 41.000 tonnellate di pet coke, l'inquinante ultimo rifiuto di lavorazione del petrolio.
In occasione della Giornata Internazionale del Volontariato il CSV Salento, in collaborazione con l’Associazione Nuova Messapia, organizza il Cantiere per la Sussidiarietà “Che aria tira nel Salento”. L’incontro/confronto, che si terrà lunedì 5 dicembre alle ore 18.30 presso il Centro Anziani, sito in Via R. Orsini a Soleto, avrà due obiettivi: da una parte informare i cittadini del nostro territorio sullo stato di salute dell'aria, con un riferimento specifico all’area dei Comuni di Soleto, Galatina, Sogliano Cavour, Corigliano d’Otranto, Zollino e Sternatia, e valutare le potenziali influenze dei fattori ambientali sullo stato di salute della popolazione; dall'altra avviare un confronto concreto e proficuo con i cittadini e le associazioni della provincia di Lecce nella prospettiva di una collaborazione su queste tematiche con le autorità politiche e sanitarie.




L'OML é al fianco degli amici del Salento!

La scorsa settimana abbiamo depositato il ricorso al TAR Lazio contro il Decreto Renzi.
Necessitiamo di estendere l'adesione per il sostegno economico anche ad altre Associazioni e Comitati operanti in Italia al fine di costruire un fronte popolare resistente che assuma 'insieme' l'onere di seguire l'intero percorso.

Con l'occasione vi chiediamo di valutare anche la possibilità di sottoscrivere un impegno formale comune, impegno già sottoscritto dalla nostra Associazione (OML) per il Molise. Un 'Patto di lotta" tra quanti vogliono battersi contro Inceneritori - Discariche - Cementifici - Centrali termiche.

Per sostenere la nostra azione inviate un bonifico di 100 (cento) euro ad Associazione, salvo diversa disponibilità maggiore o minore, sul c/c 22041 Banca Popolare Milano intestato a Zero Waste Lazio - causale "ricorso TAR Lazio" IBAN IT74 R055 8403 2020 0000 0022 041.

Grazie.

Per l'OML
Il Presidente

(by Nicola)

Impossibile dire NO alla nostra Isabella

(by Nicola)

venerdì 2 dicembre 2016

(Giovani) Avvocati tremate, tremate, i robot sono arrivati!


È in grado di condurre ricerche, di capire il linguaggio legale, di dare risposta alle domande che gli vengono formulate mediante una rapidissima ricognizione di norme, giurisprudenza, delibere e così via, peraltro continuamente aggiornate. Addirittura, ricorda le questioni di interesse dello studio presso il quale "lavora" e non omette di dare automaticamente notizia delle eventuali nuove sentenze che possono risultare rilevanti...


(by Nicola)

 

Bastone & carota. L''invito' della 'Cooperativa di Garanzia Molise Centrale URA-Claai' a votare 'SI' e la esemplare denuncia di un Socio

Riceviamo e pubblichiamo



Spett.le 'Cooperativa di Garanzia Molise Centrale URA-Claai',




il sottoscritto aaaaaaaaaaaaaaaaaaa, in qualità di Vs. socio, avendo ricevuto in data 28/11/16 sulla propria casella di posta elettronica ababababababababababababab  la Vs. comunicazione con oggetto “Referendum 4 dicembre 2016”, invia, tramite questo scritto, una formale protesta per il contenuto della comunicazione ritenendolo inopportuno ed errato sia nella forma che nella sostanza.
Nello specifico, errato nella forma in quanto, a quanto dato allo scrivente sapere, derivante non da una decisione assembleare della cooperativa ma solo dall’azione del nucleo dirigente che, con questa comunicazione, priva oltretutto di qualsiasi contraddittorio, entra a gamba tesa nella campagna referendaria calando sugli associati considerazioni molto discutibili.

La scelta è in linea con la politica dell’”uomo solo al comando” cui lo scrivente non ritiene doversi associare.
Errata nei contenuti in quanto:

  1. spaccia per veritiero l’assunto che la vittoria del “SI” pregiudichi automaticamente l’adeguamento dei vitalizi come riportati nel documento allegato alla comunicazione. Questa affermazione è priva di fondamento e risponde unicamente a criteri di populismo e propaganda tendente a voler indorare la pillola di una variazione della nostra Costituzione nel senso di una diminuzione dei nostri Diritti Democratici con la carota posta davanti al Popolo Italiano di una diminuzione (eventuale e non automatica) dei costi della politica (dimostrabilmente non veritiera). Infatti, la diminuzione dei vitalizi dovrà intervenire attraverso una specifica legge sull’argomento che non è ne automatica ne (soprattutto) scontata!!!
  2. collega l’assenza di qualsiasi fattiva azione locale facilmente attuabile sui rappresentanti politici locali (regionali, provinciali e comunali) attraverso azioni di corretta lobby alla variazione della nostra Carta Costituzionale al grido di “Muoia Sansone con tutti i Filistei”!!
  3. paradossalmente l’assunto va proprio in senso contrario a quanto vuole affermare in quanto non farebbe altro che promuovere qualche consigliere regionale al grado di Senatore della Repubblica Italiana (bellissimo regalo di Natale, visto e considerato il periodo incombente).

In conseguenza della mancanza di contraddittorio, il sottoscritto Dott. Roberto Cofelice, chiede che le proprie considerazioni vengano inviate a tutti i Soci per una corretta discussione democratica in seno alla Cooperativa.
In mancanza di certi riscontri dell’avvenuta adozione della linea democratica di cui sopra, riterrà opportuno trarne le conseguenze ed intraprendere la azioni ritenute giuste.

Distinti saluti.

Campobasso, li 30/11/16




Lettera firmata

(by Nicola)

“Da Renzi menzogne e ricatti. E Boschi fugge il confronto”

 
La riforma parte da un presupposto fuorviante: cambiare la Costituzione per risolvere i problemi del Paese. Sappiamo bene che i problemi dell’Italia non dipendono certo dalla sua Costituzione, ma, semmai dalla sua mancata attuazione in parti importanti e cruciali...

http://temi.repubblica.it/micromega-online/referendum-anna-falcone-%E2%80%9Cda-renzi-menzogne-e-ricatti-e-boschi-fugge-il-confronto%E2%80%9D/

(by Nicola)

giovedì 1 dicembre 2016

Comunicato stampa Comitato molisano per il NO


COMUNICATO STAMPA

Il Comitato molisano per il NO alla riforma costituzionale chiude la campagna referendaria venerdì 2 dicembre, c.a. alle ore 18:00 a Campobasso in piazza Vittorio Emanuele II, incontrando la cittadinanza unitamente ai partiti ed alle associazioni che lo hanno sostenuto ed affiancato in questi lunghi mesi per difesa della nostra Costituzione.
Sarà questa l’occasione per rivolgere un accorato appello ai cittadini molisani a votare NO sulla base delle tante ragioni esposte in questi lunghi mesi e a non farsi condizionare da falsi allarmismi volti a diffondere un’insensata paura: siamo persone libere di determinare il nostro futuro!
La cittadinanza tutta è invitata a partecipare.
Agli Organi di informazione il nostro ringraziamento per aver sempre seguito con attenta imparzialità il dibattito sulla riforma costituzionale.
 Per il Comitato molisano per il NO
Il portavoce 

(by Nicola)

'Mal da Tratturo.' Oggi alle 16:00, Aula Magna Istituto 'Pilla'

 (by Nicola)

-3 al voto! L'impegno dell'OML per il 'NO'

(by Nicola)

mercoledì 30 novembre 2016

L'impegno 'solidale' dell'OML contro inceneritori, discariche, cementifici, centrali termiche



 COMUNICATO

Domani sarà depositato il ricorso al TAR Lazio contro il Decreto Renzi.

Abbiamo bisogno di estendere l'adesione per il sostegno economico anche ad altre Associazioni e Comitati operanti in Molise al fine di costruire un fronte popolare resistente che assuma 'insieme' l'onere di seguire l'intero percorso.

Con l'occasione vi chiediamo di valutare anche la possibilità di sottoscrivere un impegno formale comune, impegno già sottoscritto dalla nostra Associazione (OML) per il Molise. Un 'Patto di lotta" tra quanti vogliono battersi contro Inceneritori - Discariche - Cementifici - Centrali termiche.

Per sostenere la nostra azione inviate un bonifico di 100 (cento) euro ad Associazione, salvo diversa disponibilità maggiore o minore, sul c/c 22041 Banca Popolare Milano intestato a Zero Waste Lazio - causale "ricorso TAR Lazio" IBAN IT74 R055 8403 2020 0000 0022 041.

Grazie.

Per l'OML
Il Presidente

(by Nicola)

L'OML é... figl e 'Zoccola'



(by Nicola)

REFERENDUM, APPELLO PER UN NO IN DIFESA DELL'AMBIENTE

(by Nicola)

Nuovo Testamento e Riforma costituzionale

 
"Siate sobri, vegliate; il vostro avversario, il diavolo, gira come un leone ruggente cercando chi possa divorare". (1° Pietro 5:8)
Come un leone ruggente il 'nemico' gira intorno alla nostra vita per 'governarla.'
Non c'è posto per due padroni. Non si può servire insieme Dio e Mammona (Luca 16:13).

Amen.

(by Nicola)

martedì 29 novembre 2016

Butta 'quella' pasta

 
 https://stopttipitalia.files.wordpress.com/2016/10/butta-quella-pasta-def.pdf

(by Nicola)

Mal di Tratturo. Giovedì 1 dicembre

 
COMUNICATO STAMPA


Giovedì 1 dicembre, alle ore 16:00, presso l'Aula Magna dell'Istituto Superiore “L. Pilla” in Via Veneto a Campobasso, l'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) Molise in collaborazione con l'Osservatorio Molisano sulla Legalità (OML) -  organizza l'incontro - dibattito dal titolo 'Mal di Tratturo.'

Interventi:
- Pierluigi Giorgio, attore, autore e regista;
- Vito Gigante, portavoce del 'Gruppo AIIG Giovani' impegnato per il riconoscimento della Civiltà della transumanza quale Patrimonio dell’Umanità.
 (by Nicola)

I nostri giovani emigrano, giovani immigrati arriveranno. Il senso?


E' questo un'altro regalo di Renzi, di Frattura e dell'amministrazione comunale di San Giuliano di Puglia alle popolazioni dei Comuni del cratere. Una scelta scriteriata, inconcepibile, inopportuna e pericolosa che prende corpo nel periodo più buio e triste per queste comunità abbandonate al loro destino, sempre più spopolate, senza strutture, senza viabilità e senza futuro. Con la vergognosa complicità dei Sindaci dei paesi confinanti si sta consumando l'ennesimo e ultimo scempio a questa irriconoscibile parte di Molise così duramente colpita dagli eventi sismici del 2002. Chi come il sottoscritto ha operato con assiduità e ha creduto, alla luce di altre esperienze simili, di vedere risorto questo lembo di terra dopo i tragici fatti, stenta a credere che invece c'è chi evidentemente ha lavorato con molte ombre e poca chiarezza per completare l'opera iniziata quel tragico 31 ottobre. E ci è riuscito. Noi amministratori di minoranza al Comune di Santa Croce, il Comune che, spero di sbagliarmi, (molto probabilmente dovrà sopportare più di tutti questa scellerata scelta), insieme all'associazione Caponnetto, ad Emilio Izzo della Uilbac, all'associazione insegnanti di geografia, all'Osservatorio Molisano sulla Legalità, ecc... abbiamo fatto l'impossibile per evitare tutto questo, proponendo soluzioni di solidarietà alternative, valide, poco impattanti e rapportate alle nostre effettive possibilità. I cittadini dell'area ci hanno sostenuto con una grossa petizione popolare, dove spiegavano le ragioni della contrarietà ad un insediamento di questa portata. Nulla abbiamo potuto, nonostante Consigli Comunali, conferenze stampa, dimostrazioni al villaggio, incontri in Prefettura a Campobasso e quant'altro. Tutto era stato già deciso!! Eppure lo voglio ricordare a chi continua a far finta di non sapere, quel villaggio solo pochi giorni prima che si sapesse la notizia di destinarlo ai "migranti", era stato visitato da una nutrita delegazione del Consiglio regionale dell'Emilia Romagna, da me guidata per discutere con l'attuale Sindaco, di una destinazione per attività sportive di rilevanza nazionale o europea. E su questa iniziativa di cui quegli amministratori volevano farsene carico pochi giorni dopo in un incontro a Bologna con il CONI nazionale, ci trovammo subito tutti d'accordo ed entusiasti anche perchè se fosse andata in porto, avrebbe veramente garantito benefici economici e rilievo non solo al cratere ma al Molise intero. Il resto è storia conosciuta. Di tutto questo rimane una grande amarezza e un forte senso di scoramento nel dovere ammettere che nemmeno il terremoto è riuscito a scuotere le coscienze dei tanti menefreghisti e di chi aveva ed ha le responsabilità morali e politiche del futuro di questi nostri traballanti paesi.
 

Giovanni Gianfelice

http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=23548#.WDyEIv3Y29A.facebook

(by Nicola)