sabato 22 luglio 2017

FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA (FNA)




Approvata la delibera che garantisce le risorse ai richiedenti il 'Care giver.'

La nostra Associazione ha sposato da subito questa giusta causa e
ringrazia - Persone e Istituzioni - che si spese per portare a casa questo importante risultato.

(by Nicola)

REVAMPING


(by Nicola)

venerdì 21 luglio 2017

(In)FOIA(ti), ovvero come richiedere gratuitamente l'accesso agli atti amministrativi


Nella Gazzetta Ufficiale del 13 luglio 2017 è stata pubblicata la circolare attuativa dell'accesso civico generalizzato (qui sotto allegata), con la conseguenza che il Foia è entrato ufficialmente in vigore...


(by Nicola)

giovedì 20 luglio 2017

I giorni di Giuda. L'ultimo intervento di Paolo Borsellino


https://www.youtube.com/watch?v=Gcf26gyaJvY

(by Nicola)

Il traffico di rifiuti cambia rotta: da Sud a Nord per seppellirli o bruciarli

Coinvolti i dirigenti dei colossi Hera, A2A Ambiente e Aral. Inchiesta dei carabinieri del Noe di Milano con la Direzione distrettuale antimafia di Brescia. Per la prima volta emerge che un flusso di immondizia smaltita illegalmente arriva da Campania e Lazio per finire non trattata anzi interrata o bruciata in Piemonte e Lombardia. Traffico illecito e associazione a delinquere finalizzata al traffico di rifiuti. Indagate 26 persone dei colossi Herambiente (gruppo Hera) e A2A Ambiente e della Aral di proprietà dei Comuni della provincia di Alessandria. La custodia cautelare è subito scattata per l’imprenditore lombardo dei rifiuti Paolo Bonacina e per il responsabile tecnico di Aral, Giuseppe Esposito. Ma l’inchiesta è destinata ad allargarsi. Bonacina era il fulcro del sistema che ha fruttato almeno 10 milioni di euro, coinvolgendo sindaci, intermediari, responsabili commerciali, trasportatori, gestori di inceneritori e discariche, nonché provocando inquinamento ambientale, alterazione del mercato, danni alle casse pubblicheTutti  particolari nel servizio di Veronica Ulivieri. Tra le ripercussioni, per lo stop dei conferimenti all’impianto di smaltimento Aral di Castelceriolo: allarme emergenza rifiuti per 148 Comuni della provincia di Alessandria. Dove si è già dimesso l’indagato presidente-direttore Aral, Fulvio De Lucchi, “l’uomo banda”. Chieste anche le dimissioni da consigliere e capogruppo PD dell’ex sindaca di Alessandria (non rieletta il mese scorso) Rita Rossa, essendo il marito Ezio Guerci (già vicesindaco) indagato per aver ricevuto mazzetta (un Suv) quale “consulente” Aral, A2a e inceneritore di Acerra. Il “conflitto di interessi” era determinato dal fatto che Aral è posseduta al 93,52% dal Comune di Alessandria. Il Comune ora rischia un secondo dissesto.

-------------------------------------------------------------------
 
Il progetto VIIAS, finanziato dal Ministero della Salute e presentato il 4/6/2015, informa che la pianura padana è l’area del Paese che registra il 65% della “mortalità attribuibile all'inquinamento atmosferico”, con una stima per il 2020 di circa 18.595 mila “decessi attribuibili” per le sole PM2.5.
Aspettativa di vita degli abitanti, nella pianura padana: 4 mesi in meno rispetto ai dieci della media nazionale (8 mesi in meno rispetto al Centro e 6 in meno rispetto al Sud).

Fonte: Rete Ambientalista

(by Nicola)

martedì 18 luglio 2017

FrattuRoni


(by Nicola)

Disabili gravi e molto gravi. Oggi nuovo incontro in Regione



"I cittadini residenti in Molise, con disabilità gravi e molto, gravi restano in attesa di un atto amministrativo che dia concretezza agli impegni enunciati dall’Assessore Vittorino Facciolla.
C’è molta preoccupazione tra i disabili e le loro famiglie, sono abituati ad ascoltare parole, promesse, impegni, dalla rappresentanza istituzionale, che molto spesso non si concretizzano in atti amministrativi o vengono cambiati in corso d’opera.
Domani 18 luglio 2017, personalmente non potrò essere presente all’incontro promosso dall’assessore Facciolla con i disabili, le loro famiglie le associazioni gli ATS, ma saranno presenti come sempre tutti gli altri, prima tra tutti i disabili, le loro famiglie che continuano a chiedere diritti, tra questi mamme come Franca Cianchetta, Imma Giambattista,Concettina Aquilante che chiedono con forza che al FNA totalmente insufficiente venga affiancato da un contributo regionale a sostegno delle famiglie da erogare direttamente alle famiglie attraverso la formula denominata “caregiver”, ma chiedono soprattutto il riconoscimento dell’alto livello di gravità della malattia dei loro figli che necessitano di assistenza 24 ore su 24.
Domani 18 luglio non faranno mancare la loro vicinanza e presenza persone come Luca Sallusti e Marco Sallustii Michelangelo Nardella, Andrea Vergalito e Domenico Costantino, presidente del Movimento per la Vita indipendente nato 17 anni fa, o Mario Vaccaro che è ancora in attesa di ricevere il contributo “progetto vita indipendente 2014” (ats Termoli) attuato nel 2016 e terminato nel 2017 i beneficiari aspettano ancora di essere rimborsati delle spese sostenute. Ultimo e non ultimo il mio caro amico Emilio Izzo che come il sottoscritto ha dato credito all’assessore Facciolla ma domani si aspetta di leggere IL PRIMO ATTO AMMINISTRATIVO che dia seguito a quanto enunciato dall’assessore ed in particolare : sul programma finanziato con il FNA 2016 per il periodo 01.06.2017 al 31.05.2018 alle 426 persone aventi diritto, che ne hanno fatto richiesta o che ne faranno richiesta presso gli AMBITI TERRITORIOALI SOCIALI di appartenenza, verrà riconosciuto il contributo economico diretto, le restanti usufruiranno dei servizi come previsto.
Per quanto riguarda il FNA 2015 programmazione 01.06.2016 31.05.2017 le persone con disabilità che non hanno potuto usufruire dei servizi sono 152, per esse, c’è l’impegno, dell’assessore Vittorino Facciolla, a trovare risorse aggiuntive al fine di compensare il mancato servizio con il riconoscimento del contributo economico.ps. ricordo a me stesso che non hanno fatto mai mancare il loro sostegno gli amici di Libera Molise Franco Sorrentino e Franco novelli, campobasso insieme con Claudia Mistichelli e l'associazione Cristiano Sociali, Nicola Frenza dell'OML."

Nicola LANZA


'L'indennità di accompagnamento è una prestazione particolare, dove l'intervento assistenziale non è indirizzato al sostentamento dei soggetti minorati nella loro capacità di lavoro, ma è rivolto principalmente a sostenere il nucleo familiare per dare un incoraggiamento a farsi carico della persona in difficoltà: questo permette di evitare il ricovero in istituti di cura e risparmiare importanti risorse e spesa sociale.'

Studio Cataldi: Indennità di accompagnamento: la decorrenza del diritto alla prestazione 

(by Nicola)

Animali. Oltre l'anima ora hanno anche un Codice di Diritto. Parola dell'ex pm torinese Raffaele Guariniello


«Nel nostro Paese, le norme a tutela dei diritti degli animali possono e debbono essere ulteriormente rafforzate – chiarisce nell'introduzione Guariniello - ma già oggi impongono interventi potenzialmente efficaci. Oggi, a differenza di ieri, fare giustizia non vuol più dire occuparsi soltanto di criminalità in danno dell'uomo. Oggi vuol anche dire proteggere la vita, l'integrità, il benessere, la dignità degli animali»


(by Nicola)