venerdì 2 dicembre 2016

(Giovani) Avvocati tremate, tremate, i robot sono arrivati!


È in grado di condurre ricerche, di capire il linguaggio legale, di dare risposta alle domande che gli vengono formulate mediante una rapidissima ricognizione di norme, giurisprudenza, delibere e così via, peraltro continuamente aggiornate. Addirittura, ricorda le questioni di interesse dello studio presso il quale "lavora" e non omette di dare automaticamente notizia delle eventuali nuove sentenze che possono risultare rilevanti...


(by Nicola)

 

Bastone & carota. L''invito' della 'Cooperativa di Garanzia Molise Centrale URA-Claai' a votare 'SI' e la esemplare denuncia di un Socio

Riceviamo e pubblichiamo



Spett.le 'Cooperativa di Garanzia Molise Centrale URA-Claai',




il sottoscritto aaaaaaaaaaaaaaaaaaa, in qualità di Vs. socio, avendo ricevuto in data 28/11/16 sulla propria casella di posta elettronica ababababababababababababab  la Vs. comunicazione con oggetto “Referendum 4 dicembre 2016”, invia, tramite questo scritto, una formale protesta per il contenuto della comunicazione ritenendolo inopportuno ed errato sia nella forma che nella sostanza.
Nello specifico, errato nella forma in quanto, a quanto dato allo scrivente sapere, derivante non da una decisione assembleare della cooperativa ma solo dall’azione del nucleo dirigente che, con questa comunicazione, priva oltretutto di qualsiasi contraddittorio, entra a gamba tesa nella campagna referendaria calando sugli associati considerazioni molto discutibili.

La scelta è in linea con la politica dell’”uomo solo al comando” cui lo scrivente non ritiene doversi associare.
Errata nei contenuti in quanto:

  1. spaccia per veritiero l’assunto che la vittoria del “SI” pregiudichi automaticamente l’adeguamento dei vitalizi come riportati nel documento allegato alla comunicazione. Questa affermazione è priva di fondamento e risponde unicamente a criteri di populismo e propaganda tendente a voler indorare la pillola di una variazione della nostra Costituzione nel senso di una diminuzione dei nostri Diritti Democratici con la carota posta davanti al Popolo Italiano di una diminuzione (eventuale e non automatica) dei costi della politica (dimostrabilmente non veritiera). Infatti, la diminuzione dei vitalizi dovrà intervenire attraverso una specifica legge sull’argomento che non è ne automatica ne (soprattutto) scontata!!!
  2. collega l’assenza di qualsiasi fattiva azione locale facilmente attuabile sui rappresentanti politici locali (regionali, provinciali e comunali) attraverso azioni di corretta lobby alla variazione della nostra Carta Costituzionale al grido di “Muoia Sansone con tutti i Filistei”!!
  3. paradossalmente l’assunto va proprio in senso contrario a quanto vuole affermare in quanto non farebbe altro che promuovere qualche consigliere regionale al grado di Senatore della Repubblica Italiana (bellissimo regalo di Natale, visto e considerato il periodo incombente).

In conseguenza della mancanza di contraddittorio, il sottoscritto Dott. Roberto Cofelice, chiede che le proprie considerazioni vengano inviate a tutti i Soci per una corretta discussione democratica in seno alla Cooperativa.
In mancanza di certi riscontri dell’avvenuta adozione della linea democratica di cui sopra, riterrà opportuno trarne le conseguenze ed intraprendere la azioni ritenute giuste.

Distinti saluti.

Campobasso, li 30/11/16




Lettera firmata

(by Nicola)

“Da Renzi menzogne e ricatti. E Boschi fugge il confronto”

 
La riforma parte da un presupposto fuorviante: cambiare la Costituzione per risolvere i problemi del Paese. Sappiamo bene che i problemi dell’Italia non dipendono certo dalla sua Costituzione, ma, semmai dalla sua mancata attuazione in parti importanti e cruciali...

http://temi.repubblica.it/micromega-online/referendum-anna-falcone-%E2%80%9Cda-renzi-menzogne-e-ricatti-e-boschi-fugge-il-confronto%E2%80%9D/

(by Nicola)

giovedì 1 dicembre 2016

Comunicato stampa Comitato molisano per il NO


COMUNICATO STAMPA

Il Comitato molisano per il NO alla riforma costituzionale chiude la campagna referendaria venerdì 2 dicembre, c.a. alle ore 18:00 a Campobasso in piazza Vittorio Emanuele II, incontrando la cittadinanza unitamente ai partiti ed alle associazioni che lo hanno sostenuto ed affiancato in questi lunghi mesi per difesa della nostra Costituzione.
Sarà questa l’occasione per rivolgere un accorato appello ai cittadini molisani a votare NO sulla base delle tante ragioni esposte in questi lunghi mesi e a non farsi condizionare da falsi allarmismi volti a diffondere un’insensata paura: siamo persone libere di determinare il nostro futuro!
La cittadinanza tutta è invitata a partecipare.
Agli Organi di informazione il nostro ringraziamento per aver sempre seguito con attenta imparzialità il dibattito sulla riforma costituzionale.
 Per il Comitato molisano per il NO
Il portavoce 

(by Nicola)

'Mal da Tratturo.' Oggi alle 16:00, Aula Magna Istituto 'Pilla'

 (by Nicola)

-3 al voto! L'impegno dell'OML per il 'NO'

(by Nicola)

mercoledì 30 novembre 2016

L'impegno 'solidale' dell'OML contro inceneritori, discariche, cementifici, centrali termiche



 COMUNICATO

Domani sarà depositato il ricorso al TAR Lazio contro il Decreto Renzi.

Abbiamo bisogno di estendere l'adesione per il sostegno economico anche ad altre Associazioni e Comitati operanti in Molise al fine di costruire un fronte popolare resistente che assuma 'insieme' l'onere di seguire l'intero percorso.

Con l'occasione vi chiediamo di valutare anche la possibilità di sottoscrivere un impegno formale comune, impegno già sottoscritto dalla nostra Associazione (OML) per il Molise. Un 'Patto di lotta" tra quanti vogliono battersi contro Inceneritori - Discariche - Cementifici - Centrali termiche.

Per sostenere la nostra azione inviate un bonifico di 100 (cento) euro ad Associazione, salvo diversa disponibilità maggiore o minore, sul c/c 22041 Banca Popolare Milano intestato a Zero Waste Lazio - causale "ricorso TAR Lazio" IBAN IT74 R055 8403 2020 0000 0022 041.

Grazie.

Per l'OML
Il Presidente

(by Nicola)