mercoledì 22 novembre 2017

Sanità. Durante scrive a Frattura

Riceviamo e pubblichiamo

(by Nicola)

I soggetti che in Molise sostengono la Campagna nazionale 'CAMBIAMO L'ARIA.' Altri a breve si uniranno a noi!





Grazie a tutti...

(by Nicola)

CANTONIERI-AUTISTI DELLA PROVINCIA DI ISERNIA OGGI A CAMPOBASSO. PARTITA RIAPERTA!



COMUNICATO STAMPA

Oggi, mercoledì 22 novembre, alle ore 11.00, presso il palazzo della giunta regionale in via Genova a Campobasso, si riapre la partita degli ex lavoratori cantonieri-autisti della provincia di Isernia! E questa volta ci confronteremo con l’esponente massimo, il presidente Frattura, il quale ha dato seguito alla richiesta di riapertura di un tavolo da noi richiesto una decina di giorni or sono. Come si ricorderà, dopo lunghi ed inutili tentativi posti in essere dai manifestanti, compreso un lungo presidio davanti la sede dell’ente in via Berta, di far ragionare il presidente della provincia Coia e nonostante gli autorevoli interventi del vescovo della diocesi di Isernia-Venafro, S.E. Camillo Cibotti e del prefetto di Isernia dott. Fernando Guida, mai sono giunte notizie confortanti per i lavoratori, anzi, si è proceduto con l’affidamento dei lavori per la manutenzione della rete stradale provinciale a favore di soggetti privati, lasciando gli ex lavoratori nello sconforto più totale. Adesso si apre una nuova e più speranzosa fase, il confronto raggiunge i piani alti ed ultimi di questa difficile partita che, a dire il vero, è diventata tale solo per la cattiva volontà di raggiungere un’intesa, la quale, si vuole ricordare ai duri di orecchie, vedrebbe respirare trentaquattro famiglie con un mensile di circa cinquecento euro! Una miseria certo, eppure nemmeno quella si è voluta concedere! I lavoratori che ho l’onore di rappresentare, hanno negli ultimi 15/20 anni assicurato manutenzione ordinaria e straordinaria di oltre 800 chilometri di strade nelle condizioni climatiche più disparate e negli orari che non conoscevano orari, spesso nemmeno quelli umani! Per loro e per la giustizia va cercata una soluzione e noi ne abbiamo da portare al tavolo, anche più di una.

Isernia, 21 novembre 2017
 

IL PORTAVOCE
Emilio Izzo


(by Nicola)

Isernia. Avviata la raccolta firme della Campagna nazionale 'CAMBIAMO L'ARIA'


Lunedì 20, anche a Isernia, il 'Coordinamento Regionale LRZ' ha avviato la Campagna raccolta firme.
Nella foto le persone che hanno partecipato all'incontro voluto da: 'Isernia domani', 'Laboratorio Progressista' e OML per stare a fianco di quanti hanno perso il lavoro!
Alla fine dell'incontro quasi tutti hanno firmato le tre petizioni popolari e il Coordinatore regionale del PCI ha richiesto l'invio del materiale al fine di dare un concreto supporto a quanto il 'Coordinamento Regionale LRZ' sta facendo.
Oggi alle 11.00 saremo in piazza a Campobasso a fianco  degli amici di Isernia.

(by Nicola)

martedì 21 novembre 2017

Il tempo del coraggio

(by Nicola)

E' in arrivo un treno carico, carico di...




NOTA STAMPA – TRENO PD DESTINAZIONE ITALIA - MATTEO RENZI A VENAFRO – MERCOLEDì 22 NOVEMBRE 2017
Si comunica agli Organi di Informazione la nuova visita in Molise del Segretario nazionale del Partito Democratico Matteo Renzi, prevista per domani – mercoledì 22 novembre 2017 – a Venafro.

Dopo essere sceso dal treno di Destinazione Italia, alle ore 14.30 il Segretario Renzi incontrerà cittadini, imprenditori e associazioni a Castello Pandone.

Al centro del nuovo appuntamento, innanzitutto l’ascolto delle persone. Problemi, aspettative, necessità, speranze. Ma anche gli esempi di una Regione, il Molise, in ripartenza economica. Ancora di più forte nella provincia di Isernia grazie agli investimenti sull’area di crisi.

Lo certifica la Svimez nel suo ultimo rapporto sul Mezzogiorno, grazie alle politiche del governo nazionale e di quello regionale a guida PD, la ripresa è arrivata e la sfida, dopo oltre dieci anni di recessione, è ora quella di ridistribuire i benefici su tutto il territorio, tra tutti i molisani. Soprattutto per coloro che hanno pagato il prezzo più alto e sopportato maggiormente il peso. Su questo c’è l’impegno del Governo nazionale, che non ha dimenticato il Molise negli ultimi anni, ma anzi lo ha sostenuto e lo sosterrà ancora di più ora che il rischio default è stato scongiurato, i conti sono in ordine e già sono disponibili i primi interventi finanziari. Ad esempio Misura 3.1.1. per Aiuti agli investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale, la cui scadenza è stata prorogata al 5 dicembre.

Fatti, risultati tangibili, nella consapevolezza che il lavoro da fare è ancora lungo ed impegnativo.

Il Partito Democratico del Molise è pronto. Insieme ai molisani, insieme a Matteo Renzi, insieme a tutte le donne e tutti gli uomini che ogni giorno lottano per un’Italia più giusta, equa, solidale.

L’appuntamento è per mercoledì 22 novembre, alle ore 14.30 presso il Castello Pandone di Venafro.

Campobasso 21 novembre 2017
Segreteria regionale

Partito Democratico del Molise
via Ferrari 7
86100 Campobasso
tel/fax 0874 97573
www.pdmolise.it info@pdmolise.it
Fb PDMolise - PartecipiAmo PD Molise
Tw @pdmolise

(by Nicola)


'CAMBIAMO L'ARIA' I servizi di TLT Molise



(da 12.17 a 14.20 e da 6.19 a 9.14)
https://www.youtube.com/watch?time_continue=3&v=IMR8IutJZN8

(by Nicola)

domenica 19 novembre 2017

FIRMA DAY 'CAMBIAMO L'ARIA' - SECONDO GIORNO

Tra poche ore andrà in onda il lavoro sulla 'Terra dei fuochi' del nostro amico Domenico Iannacone. 
Siamo certo che molti molisani saranno preoccupati e allo stesso tempo si riterranno fortunati perché il problema non li tocca direttamente. Così purtroppo non è! 
Nel suo post Domenico ha scritto: "... Lo so che non serve a nulla però voglio chiedervi di usare le uniche ‘armi’ democratiche per giudicare un lavoro televisivo: guardarlo." Bene, parafrasando il pensiero di Domenico, anche noi vi proponiamo di usare un'arma democratica: firmare subito le tre petizioni popolari di seguito riesportate! Potete non farlo ma NON avrete il diritto di lamentarvi! Restiamo a disposizione... (388.9003151) 

(by Nicola)

sabato 18 novembre 2017

COMUNICATO STAMPA


Riceviamo e pubblichiamo


COMUNICATO STAMPA

Il Partito della Rifondazione Comunista del Molise lavora da tempo per aggregare le forze politiche, sociali, di movimento e associative che contrastino le politiche liberiste che, negli ultimi 20 anni, senza sostanziale differenza tra i governi di “centrodestra” e quelli di “centrosinistra”, hanno devastato la nostra Regione e il nostro Paese. Le prossime elezioni nazionali e regionali costituiscono, in questo senso, una tappa importante.

Si tratta di costruire le premesse per invertire anche qui in Regione processi che:
  • trasferendo ingenti risorse dai lavoratori e dagli strati popolari alla rendita (finanziaria e immobiliare) e ai profitti, hanno drasticamente ridimensionato le tutele e la stessa accessibilità agli istituti fondamentali dello stato sociale, negando di fatto diritti costituzionalmente tutelati: alla sanità, all’istruzione, alla casa;
  • destinando gran parte delle risorse disponibili ad opere speculative, le hanno sottratte alla necessaria cura del territorio, al sostegno all’agricoltura, al mantenimento di sevizi e presidi fondamentali nelle aree interne, che, a causa di tali scelte, subiscono spopolamento e desertificazione;
  • ispirati dalla logica neoliberista di lasciar fare al mercato, hanno favorito la crescita della disoccupazione, della precarietà e del lavoro nero (soprattutto, ma non esclusivamente giovanile), riattivando il fenomeno dell’emigrazione delle migliori energie della Regione.

Sulla base di queste premesse, è evidente che anche attraverso la prossima battaglia elettorale si tratta di immettere concreti elementi di alternativa a questi indirizzi, puntando a riconquistare spazi di rappresentanza per la parte di società molisana che maggiormente patisce le conseguenze delle scelte politiche degli ultimi anni, garantendo una presenza di una sinistra antiliberista e di classe all’interno del Consiglio regionale.
 

Il PD, a livello nazionale e regionale, porta le maggiori responsabilità delle politiche violentemente antipopolari attuate in questi anni in Italia e in Molise. L’operazione Ulivo 2.0, che da mesi domina il dibattito mediatico in regione, ha carattere strumentale ed è tutta interna alla ricollocazione del ceto politico del PD stesso. I promotori, Ruta e Leva, sono quelli che a suo tempo imposero Frattura, proveniente da Forza Italia, come presidente della Regione e che hanno votato in parlamento le peggiori riforme, che hanno massacrato lavoratori, giovani e pensionati .
Pertanto, il PRC del Molise sta lavorando ad un progetto di aggregazione politica e sociale per rilanciare una vera e sostanziale alternativa al PD e al Centrosinistra.

Per costruirla, il PRC fa appello prioritariamente a tutti i comunisti, a tutte quelle sensibilità anticapitaliste, antifasciste e antiliberiste, organizzate e non, a quanti si impegnano in movimenti e associazioni vicine ai componenti più deboli della società (migranti, lavoratori precari, giovani disoccupati, pensionati), a quella parte del mondo della cultura che ha preso le distanze dal pensiero unico imposto dal liberismo.

Il PRC del Molise, infine, si appella anche alle tante intelligenze e sensibilità presenti nel percorso della battaglia per la difesa della Costituzione, con cui si è proficuamente collaborato e anche ai compagni che hanno partecipato all’ultima assemblea organizzata dal partito a Campobasso, affinché anch'essi diano un contributo fattivo alla costruzione di un progetto alternativo, non disperdendo tanto lavoro fatto in direzione della elaborazione delle idee, forza concreta per un radicale cambiamento del Molise.

Campobasso, 18 novembre 2017


PER LA SEGRETERIA REGIONALE PRC MOLISE:
Silvio Arcolesse

(by Nicola)